Queste pagine contengono una serie di riflessioni in relazione a cio' che motiva alcuni Maestri nel continuare imperterriti a produrre arte. Nonostante un mercato che è miseramente monopolizzato da presunte gallerie e bancarellai, il dover imprimere il segno nella memoria del pianeta è ritenuta innanzitutto una missione speciale di Grande responsabilità. Art foRevolution è un pensiero che si adopera per un' EVOLUZIONE / RIVOLUZIONE assolutamente necessari affinchè il "PRODOTTO DELL'INGEGNO UMANO" possa continuare ad essere compiuto.
entra nel sito di Stefano Magnani esprimi la tua idea

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ART FOREVOLUTION*** aggiornamento del 26.12.2010

di Stefano Magnani

PRENDETEVI DEL TEMPO

Essere partecipi delle faccende del mondo cosi' come le apprendiamo attraverso gli abituali canali comunicativi, è diventata un'impresa che non ha piu' a che fare coi reali bisogni dell'essere umano. C'è una parte di VERO in ogni persona, ma la maggior parte delle volte viene nascosta sotto il letto un po' come il vasino da notte. Dall'altra parte siamo in presenza di una BUGIA smisurata, colossale che sta diventando sempre piu' insostenibile e ridicola. Questa è la bugia nella quale siamo COMPLETAMENTE calati senza spesso rendercene conto, che ci ha colto troppo presto perchè potessimo dire NON ci credo.

Servitori INCONSAPEVOLI ci hanno benignamente fatto sedere sui banchi e serenamente "questo" abbiamo accettato, accolto....CREDUTO. Giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno la favola continuava. E' sempre stato tutto meraviglioso, anche quando arrivava la primavera e portava con sè nuova aria, nuovi incontri, nuova voglia di esserCI. Ed attorno a noi vi era sempre quella sottile menzogna, SEMPRE, costantemente presente. La menzogna di non essere MAI totalmente presenti a NOI STESSI....una sottile preoccupazione, impercettibile turbamento che non tutto ci fosse completamente stato spiegato. Ognuno di Coloro che leggerà queste righe, SA', che nella vita che sta vivendo c'è MOLTO....M O L T O di piu' di quanto sia stato loro raccontato o di quanta cultura possano aver racimolato qua e là in accademie o politecnici, corsi di vario genere...o di quanto possa aver dato loro un marito, una moglie, un buon lavoro....o la sicurezza economica.

NON CI SIAMO MAI ACCORTI DAVVERO DI ESSERE, TUTTI, SEMPLICEMENTE SPLENDIDI ESSERI UMANI, ESEMPLARI DI ELEVATA NATURA ai quali secolo dopo secolo è stata tolta ogni possibilità di rappresentare noi stessi nella VERITA'. MA CI SIAMO, e siamo ancora forti, BEN STRUTTURATI e geniali.... e STUPEFACENTI, al punto che mai nessuno di coloro che si è tanto affannato perchè fossimo cosi' privati di NOI STESSI, sia realmente stato capace di impedire di AMARCI....abbiamo finto nella BUGIA, abbiamo investito nell'immagine di un "libero cittadino", per trovare in essa il debole ricordo di quell'amore smisuratamente grande che sappiamo di meritarci e di voler DARE....solo per il fatto di esserci....quell'AMORE lo meritiamo solo per il fatto di essere NATI.

Queste DEPLOREVOLI PRESENZE che da secoli, a turno, fanno i loro MISERI giochi con le vite dei rappresentanti della RAZZA UMANA, INDUCENDO loro "assurde" necessità ricattandole in cambio di un mucchio di carta straccia e palloni pubblicitari, pance piene e frullatori, SANNO che: DEVONO LAVORARE CONTINUAMENTE PER MANTENERE ATTIVA LA MENZOGNA FACENDO IN MODO CHE NESSUNO SI SVEGLI DALL'IPNOSI DEL MITO CHE SCIENTEMENTE HANNO CREATO......MA SANNO ANCHE CHE IN MOLTI, SEMPRE DI PIU,' SI STANNO DESTANDO.....E LA DEPLOREVOLE OPERA MESSA IN ATTO E' DESTINATA A CHIUDERE IL SIPARIO....

" Z E I T G E I S T " porta alla luce ciò ch'è STATO FATTO in un documento che mi sento di condividere anche solo per la ragione che sia stato censurato. Se avete un paio di orette di tempo e non avete ZELIG da vedere consideratelo il mio regalo di NATALE.....di seguito trovate un brevissimo trailer

" SONO UN ESSERE UMANO C......O ! ! ! ! ! LA MIA VITA HA UN VALORE ! ! ! ! ! ! ! ! "

questo è il link di "google video" in lingua originale sottotitolato per i NON-INGLESENTI

altrimenti lo trovate anche doppiato in ITALIANO .....oppure andate su YOU-TUBE....scaricatelo da qualche parte perchè è INDISPENSABILE per lo meno essere al corrente di quanto sia riportato in questo film......insomma datevi da fare che NON C'E' PIU' MOLTO TEMPO!!!!!!

.....per coloro che gia' lo conoscono.....avro' modo di rifarmi in futuro.....

 

*****************************************

 

ART FOREVOLUTION*** aggiornamento del 10.11.2010

di Stefano Magnani

LO S-CULTORE DEL FERRO

Lo "scultore del ferro"...come ama farsi chiamare, vive tra Milano, la sua città di origine, e la campagna piacentina dove lavora nella sua fucina. Lo intervisto in una giornata di neve abbondante nell'ufficio del suo atelier, dopo un buon pranzo ed un paio di bicchieri di Gutturnio. Cio' che mi ha spinto a condividere in queste pagine le riflessioni del maestro Garatti, è il suo essere puro nell'intento di produrre forme...semplicemente giocando. Inoltre è per via del fatto che credo sia una delle chiavi per produrre OPERE DI GENIO, senza che altri fattori vadano a condizionare l'atto creativo. Non esiste scuola, accademia o corso che gia' non appartenga al bagaglio cognitivo di un artista nel momento stesso in cui decida di volerlo essere.

- realizzazione video di STEFANO MAGNANI -

Vai al sito di Marco Garatti

 

*****************************************

ART FOREVOLUTION*** aggiornamento del 25.10.2010

di Stefano Magnani

TUTTO CIO' CH'E' SILENZIOSO

Queste non sono pagine dove ritroverete i vostri amici di vecchia data, né qui troverete considerazioni di stampo politico camuffate da una simpatica ironia da cittadino della rete. Il pretesto che mi muove nello scrivere queste pagine è certamente l'Arte. Nell'attuale periodo storico, questa parola, risuona quasi comica, a volte un po' patetica...un termine che sempre di più viene usato in maniera impropria. Infatti ogniqualvolta qualche rappresentante del genere umano sforna una manifestazione piu' o meno difficile da incasellare con il vocabolario che abbiamo a disposizione, ecco che questo termine viene presto spavaldamente ostentato. I casi appartengono a molteplici aspetti della rappresentazione dell'animo umano. Nella pittura e nelle arti visive tutte, così come nella musica, nel teatro, nell'arte culinaria e nella letteratura. Infine anche gli esecutori di opere cinematografiche e tutta la nuova generazione di videomakers non sfuggono alla minaccia di questo bollo che tanti, troppi si affannano a pretendere. Premetto che cio' che mi sta davvero a cuore è che TUTTI siano incoraggiati, leggendo qua e la' nelle mie farneticazioni, a continuare, nel proseguire del loro intento di fare Arte, ma con un valore aggiunto. Questo benefit in piu' che RARAMENTE colgo nell'esecuzione di qualsivoglia opera dell'ingegno umano, è il vero "ENTRARE IN RISONANZA" con le necessità di ogni esemplare appartenente alla comunità umana. Cosa voglio dire. Voglio innanzitutto citare cio' che Federico Fellini, secondo me il papà di tutti i visionari contemporanei, disse in una sua intervista:

"SE ESCI DALLA TUA BOTTEGA CON UNA TUA OPERA SOTTO IL BRACCIO E SI VOLTANO A GUARDARLA IL CRITICO D'ARTE E IL CONTADINO, HAI FATTO UN'OPERA DI GENIO. SE SI VOLTANO SOLO L'UNO O L'ALTRO, NON IMPORTA CHI DEI DUE, HAI FATTO UN'OPERA COMUNE".

Va da sè che sia il contadino che il critico hanno i loro buoni motivi per voltarsi e quasi sicuramente non saranno gli stessi. Come "ENTRARE IN RISONANZA" intendo proprio questo esercizio artistico dell'esecutore, nel produrre opere leggibili a livelli differenti. Credo che ci si debba impegnare un po' per attuare questo processo. Ci si deve allenare, esercitare ogni giorno, in ogni momento della giornata a far si che il proprio processo creativo si sviluppi progressivamente in interi sempre piu' complessi e di alto livello. Cio' che precedentemente sembrava separato ora si collega ed il contadino assieme al critico d'arte adesso siedono davanti ad una tazza di rosso contemplando estasiati l'opera che hanno acquistato. Coi soldi del contadino ovviamente.

Quindi la sfida, per tutti coloro che si adoperano come canali espressivi delle emozioni umane, è proprio quella di ampliare una comprensione della propria ricettività. Una specie di allargamento di banda della percezione al fine di unire antipodi diametralmente opposti tra loro. Nell'antichità i propositi dell'Arte erano ben diversi, attualmente l'emergenza sta nell'unire le menti e i cuori in un unico intento che ci permetterà di sopravvivere su questo globo.

Con cio' non intendo assolutamente denigrare il lavoro di venditori d'arte, mercanti, pseudoartisti, galleristi, produttori, agenti per lo spettacolo, banchieri, talent scouts, vetrinisti, cocotte, ferrovieri, barbieri e autisti, ognuno ha il suo percorso. Il sottoscritto si rivolge soprattutto a chi riconosce in sé stesso una ragione in piu' per poter affrontare, piu' o meno pericolosamente, questa assunzione di responsabilità definita "essere Artisti".

Non vi prometto niente e, per ora, mi ritengo libero da qualsiasi obbligo, ma in queste pagine, in futuro potreste trovare riferimenti utili alla vostra evoluzione percettiva, opinioni disinteressate, considerazioni, oltre ad informazioni di alto valore da parte di grandi Maestri....nel contempo vi prometto che non ci saranno cyberamici da incontrare, qui, non ci sara' una gallery con i propri lavori e non verranno fatti bandi per concorsi né mostre....non verranno dedicate vie a nessuno e nemmeno aeroporti, inoltre non ci saranno fanfare che suoneranno la domenica mattina....sara' apprezzato tutto ciò che è........silenzioso.

*****************************************

 

 

©2008 www.caosflower.com. Tutti i diritti riservati